wp-1483268317351.jpg

Il vero motivo per cui non sei ricco

Pubblicato il Pubblicato in risparmiare

E forse neanche vuoi esserlo


come-diventare-ricchi
Ok, so di aver iniziato in una maniera un po' forte.

So anche che quest'articolo potrà turbare molti lettori.

Ho pure steso la prima bozza e poi ho pensato di non pubblicarlo più.

Ma non potevo.

Non potevo, era troppo importante.

Questa volta voglio andare contro il fare generale del politically correct e dirti le cose come stanno.

Non voglio dirti ciò che vuoi sentirti dire ma ciò di cui hai bisogno.

Parliamoci chiaro però: il titolo è ovviamente provocatorio, non c'è nulla di male a vivere con poco. Anzi, io in prima persona ho vissuto per mesi con 800€ al mese.

E penso che non ci sia cosa più rispettabile che vivere con quello che si può e andare avanti dignitosamente, nonostante tutto.

Detto ciò, questo è un post che vuole spronarti ad andare nella giusta direzione, aprirti gli occhi per farti compiere i primi passi per avere una vita migliore.

Per cui, iniziamo.

Un ultimo avviso.

Se sei al verde, ti prego di non scrivermi via mail e piagnucolarci su.

So che i soldi scarseggiano quando si arriva a fine mese. So che comprare una casa è un'operazione costosa. So che le carte di credito possono essere dispositivi di tortura mascherati da pezzi lucidi tanto carini e coccolosi.

So che acquistare alimenti di qualità costa più che acquistare cibi scadenti. So che cercare di uscire da una fossa mentre si nuota nella merd@ dei debiti può sembrare un'impresa insormontabile.

So che  la scuola dei tuoi figli è costosa.

So che la vita è dura. So che essere single è costoso. E che essere sposati è costoso. E non c'è dubbio che ottenere il divorzio può essere una fuga troppo costosa. Non ho figli, ma ho sentito dire che non è così economico .

E sì, so che fare due o tre lavori per portare qualcosa a casa a fine mese non è facile.

Queste cose le so perché le ho provate sulla mia pelle, altre per fortuna no, ma non è con una mail che posso aiutarvi.

Sì la vita è in gran parte ingiusta e può fare schifo, ma se sei in quella situazione con tutti quei problemi, parte del problema sei tu.

E tutti questi problemi, sono soltanto il risultato di un problema molto più grande.

Quindi, se sei pronto a smettere di lamentarti delle circostanze della vita, della crisi, del governo, allora ecco il rimedio - il vero motivo per cui sei povero.

 

 

1.Spendi un sacco di soldi in stron***e

Sei spendaccione? Hai le mani bucate?

Infondo la risposta la sai.

Bene, sono sicuro che il mondo del marketing te ne sarà grato, perché per loro sei una preda molto appetitosa.

Tre anni fa, anch'io ero così. Non riuscivo a resistere ai miei piccoli "vizi", a comprare cose inutili "perché sono in offerta e può sempre servire" e a buttare via un sacco di soldi perché "sennò che vita è?".

Ma io mi chiedo, che vita è quella in cui spendi uno stipendio guadagnato con sangue, sudore e lacrime, in delle stupidaggini di cui potresti far a meno??

Libera la tua casa da quelle cianfrusaglie che non usi da mesi, se non da anni.

Vendile ad un mercatino dell'usato locale e tieni solo ciò che ti serve realmente.

Avrai un maggiore ordine mentale, risparmiando soldi, e sarà più facile pure quello fisico.

Smettila di comprare roba usa e getta, che serve solo a farti sborsare soldi per inquinare il pianeta e inizia a riutilizzare le tue cose.

Per approfondire ti consiglio questo  libro

ALT!

Questo articolo mi è costato tempo e dedizione, per cui ti chiedo un piccolo like (è gratis!)

2. Non definisci il tuo budget

Hai mai provato a orientarvi in un bosco senza una bussola?

Oppure hai mai tentato di raggiungere una città, senza dare almeno un'occhiata al percorso?

E allora mi spieghi perché hai deciso di voler risparmiare, senza avere idea di quanti soldi hai?

Il primo passo, anzi il passo zero è proprio questo: definire le spese.

E molti mi contattano chiedendo come ho fatto ad arrivare sin qui, come fare per pagare i debiti in un mese, come fare a salvarsi...

Poi quando gli chiedo se hanno un'idea di quanto è il loro margine di risparmio o perlomeno quanto spendono, muti.

Devi definire esattamentr quando guadagni in media ogni mese, quanto spendi (per ogni singola uscita) e differenziare le spese.

Il discorso da fare sarebbe lungo, ma mi spiego meglio.

Prendi un foglio di carta, sì fallo ora. Ora ho detto.

-Definisci le tue entrate (se sono più di 1 differenziale, e se non sono fisse fai una media annuale diviso 12, così da spere mensilmente quanto guadagni).

Avrai un'idea di quanto disponi in un mese.

-Ora definisci le spese(o uscite). Ed è qui che la maggior parte casca.

Molta gente preferisce non fare questa operazione, preferisce non sapere quanto spende per non affrontare la realtà.

Non accorgendosi (ma sapendolo dentro di sé) così che molte delle spese sarebbero del tutto evitabili o riducibili.

Dicevamo, per definire le uscite devi dividerle in 3 gruppi: spese fisse, spese accessorie e spese future.

Si hai letto bene, 3 categorie.

Mooolto brevemente ti spiego perché: le spese fisse sono quelle di cui non puoi fare a meno (ma su cui puoi lavorare trovando altri modi di farlo). Ad esempio fare la spesa, la pulizia personale e della casa ecc.

Nelle spese accessorie rientrano tutte quelle spese senza le quali vivresti comunque.  Niente ma.

Non sto dicendo che devi rinunciare al tuo abbonamento in palestra o al tuo caffè al bar, ma senza ci puoi vivere. Se fossi costretto a scegliere tra fare la spesa per i tuoi figli e il torneo di burraco, non ci penseresti due volte.

E le spese future?

Un buon risparmiatore (e una persona sana di mente) risparmia sempre il 5-10% del suo stipendio.

Perché?

Ad esempio se ti si rompe la macchina poco prima di Natale.

Se non accade alcun imprevisto, tanto di guadagnato.

Includi le spese future come se fossero una spesa reale e dedicaci un salvadanaio apposito.

Per cui, monitora le spese, fai pace con la matematica e impara a scrivere tutto quello che spendi.

Se vuoi imparare a farlo, inizia da questa pratica lettura

3. Non guadagni abbastanza

Questo è un difficile da digerire.

Se nonostante aver tagliato tutte le spese inutili, non riesco a sostenere il tuo stile di vita, allora è perché non guadagni abbastanza.

Aspetta un secondo. Non te la prendere.

"Abbastanza" da solo non vuol dire nulla.

2000€ al mese possono essere un ottimo spendio per un operaio, ma per un premio nobel possono non essere abbastanza.

Per cui il tuo stipendio deve essere proporzionato al tuo stile di vita ideale.

Una volta definito questo, puoi definire quanto devi guadagnare perché sia abbastanza.

Come?

C'è stato un periodo della mia vita in cui ho avuto tre posti di lavoro - tre posti di lavoro - per arrivare a fine mese.

Ho lavorato per pagare l'affitto, comprare cibo di qualità migliore, e pagare le me spese da studente.

Vuoi sapere come ho fatto?

Vuoi sapere qual è il trucco magico per essere ricchi ed evitare debiti?

Mi sono fatto il c u l o!

Non possedevo una macchina, non  indossavo abiti nuovi, e non  uscivo a bere e mangiare fuori nei fine settimana.

Ero al verde, dopo tutto.

E ho lavorato la maggior parte dei minuti di ogni giorno per portare a casa la pagnotta e uscire da quella situazione.

Quindi, per quanto mi riguarda una risposta univoca non c'è, un metodo facile e indolore non esiste, c’è da faticare.

O in alternativa, dai retta a wikihow.

4.Non saldi i tuoi debiti

Se non hai di un piano per saldare il tuo debito, allora  stai andando nella direzione della povertà.

Mutuo, rate della macchina, del letto o di qualsiasi elettrodomestico. Non hai idea di quanto aumenta l'interesse per ogni mese in più che prolunghi le rate.

Fai chiarezza nel casino e inizia a scrivere  tutti i tuoi debiti, dai più grandi ai più piccoli. Si vale anche l'abbonamento a quella rivista che ti piace tanto.

Ora ponti un obiettivo: in quanto tempo conti di estinguerli?

Scrivilo affianco ad ognuno.

Ora impegnati a estinguerli dai più piccoli.

Risparmierai perché oltre la spesa in sé non avrai quegli interessi.

Dai inizia subito!

5. Non risparmi per il futuro


Come ti ho accennato al punto 2 è molto molto importante risparmiare il 10 per cento delle entrate per il futuro.

Salvare anche un poco del tuo stipendio per un giorno in un salvadanaio di emergenza è un ottimo modo per iniziare.

Sono un grande fan del risparmio e ho sfruttato il mio fondo di emergenza quando i tempi si facevano difficili.

Avvia un piano di risparmio togliendo i soldi da depositare  da spese accessorie come gli abbonamenti e servizi tv.

Ad esempio, il downgrade per il pacchetto tv (da sky o mediaset premium al digitale) - o annullalo completamente - aggiunge molto denaro che potrebbe essere messo nel salvadanaio del risparmio.

L'idea è quella di essere coerenti e impostare depositi automatici in un conto specifico mettere da parte per le emergenze.

Ho scritto un articolo a questo proposito su 50 Modi per risparmiare 10 000€ all'anno.

Non è difficile  risparmiare - devi solo avere voglia di farlo.

E forse neanche vuoi esserlo

 


Ok, so di aver iniziato in una maniera un po' forte.

So anche che quest'articolo potrà turbare molti lettori.

Ho pure steso la prima bozza e poi ho pensato di non pubblicarlo più.

Ma non potevo.

Non potevo, era troppo importante.

Questa volta voglio andare contro il fare generale del politically correct e dirti le cose come stanno.

Non voglio dirti ciò che vuoi sentirti dire ma ciò di cui hai bisogno.

Parliamoci chiaro però: il titolo è ovviamente provocatorio, non c'è nulla di male a vivere con poco. Anzi, io in prima persona ho vissuto per mesi con 800€ al mese.

E penso che non ci sia cosa più rispettabile che vivere con quello che si può e andare avanti dignitosamente, nonostante tutto.

Detto ciò, questo è un post che vuole spronarti ad andare nella giusta direzione, aprirti gli occhi per farti compiere i primi passi per avere una vita migliore.

Per cui, iniziamo.

Un ultimo avviso.

Se sei al verde, ti prego di non scrivermi via mail e piagnucolarci su.

So che i soldi scarseggiano quando si arriva a fine mese. So che comprare una casa è un'operazione costosa. So che le carte di credito possono essere dispositivi di tortura mascherati da pezzi lucidi tanto carini e coccolosi.

So che acquistare alimenti di qualità costa più che acquistare cibi scadenti. So che cercare di uscire da una fossa mentre si nuota nella merd@ dei debiti può sembrare un'impresa insormontabile.

So che  la scuola dei tuoi figli è costosa.

So che la vita è dura. So che essere single è costoso. E che essere sposati è costoso. E non c'è dubbio che ottenere il divorzio può essere una fuga troppo costosa. Non ho figli, ma ho sentito dire che non è così economico .

E sì, so che fare due o tre lavori per portare qualcosa a casa a fine mese non è facile.

Queste cose le so perché le ho provate sulla mia pelle, altre per fortuna no, ma non è con una mail che posso aiutarvi.

Sì la vita è in gran parte ingiusta e può fare schifo, ma se sei in quella situazione con tutti quei problemi, parte del problema sei tu.

E tutti questi problemi, sono soltanto il risultato di un problema molto più grande.

Quindi, se sei pronto a smettere di lamentarti delle circostanze della vita, della crisi, del governo, allora ecco il rimedio - il vero motivo per cui sei povero.

1.Spendi un sacco di soldi in stron***e

Sei spendaccione? Hai le mani bucate?

Infondo la risposta la sai.

Bene, sono sicuro che il mondo del marketing te ne sarà grato, perché per loro sei una preda molto appetitosa.

Tre anni fa, anch'io ero così. Non riuscivo a resistere ai miei piccoli "vizi", a comprare cose inutili "perché sono in offerta e può sempre servire" e a buttare via un sacco di soldi perché "sennò che vita è?".

Ma io mi chiedo, che vita è quella in cui spendi uno stipendio guadagnato con sangue, sudore e lacrime, in delle stupidaggini di cui potresti far a meno??

Libera la tua casa da quelle cianfrusaglie che non usi da mesi, se non da anni.

Vendile ad un mercatino dell'usato locale e tieni solo ciò che ti serve realmente.

Avrai un maggiore ordine mentale, risparmiando soldi, e sarà più facile pure quello fisico.

Smettila di comprare roba usa e getta, che serve solo a farti sborsare soldi per inquinare il pianeta e inizia a riutilizzare le tue cose.

Per approfondire ti consiglio questo libro. libro

ALT!

Questo articolo mi è costato tempo e dedizione, per cui ti chiedo un piccolo like (è gratis!)

2. Non definisci il tuo budget


Hai mai provato a orientarvi in un bosco senza una bussola?

Oppure hai mai tentato di raggiungere una città, senza dare almeno un'occhiata al percorso?

E allora mi spieghi perché hai deciso di voler risparmiare, senza avere idea di quanti soldi hai?

Il primo passo, anzi il passo zero è proprio questo: definire le spese.

E molti mi contattano chiedendo come ho fatto ad arrivare sin qui, come fare per pagare i debiti in un mese, come fare a salvarsi...

Poi quando gli chiedo se hanno un'idea di quanto è il loro margine di risparmio o perlomeno quanto spendono, muti.

Devi definire esattamentr quando guadagni in media ogni mese, quanto spendi (per ogni singola uscita) e differenziare le spese.

Il discorso da fare sarebbe lungo, ma mi spiego meglio.

Prendi un foglio di carta, sì fallo ora. Ora ho detto.

-Definisci le tue entrate (se sono più di 1 differenziale, e se non sono fisse fai una media annuale diviso 12, così da spere mensilmente quanto guadagni).

Avrai un'idea di quanto disponi in un mese.

-Ora definisci le spese(o uscite). Ed è qui che la maggior parte casca.

Molta gente preferisce non fare questa operazione, preferisce non sapere quanto spende per non affrontare la realtà.

Non accorgendosi (ma sapendolo dentro di sé) così che molte delle spese sarebbero del tutto evitabili o riducibili.

Dicevamo, per definire le uscite devi dividerle in 3 gruppi: spese fisse, spese accessorie e spese future.

Si hai letto bene, 3 categorie.

Mooolto brevemente ti spiego perché: le spese fisse sono quelle di cui non puoi fare a meno (ma su cui puoi lavorare trovando altri modi di farlo). Ad esempio fare la spesa, la pulizia personale e della casa ecc.

Nelle spese accessorie rientrano tutte quelle spese senza le quali vivresti comunque.  Niente ma.

Non sto dicendo che devi rinunciare al tuo abbonamento in palestra o al tuo caffè al bar, ma senza ci puoi vivere. Se fossi costretto a scegliere tra fare la spesa per i tuoi figli e il torneo di burraco, non ci penseresti due volte.

E le spese future?

Un buon risparmiatore (e una persona sana di mente) risparmia sempre il 5-10% del suo stipendio.

Perché?

Ad esempio se ti si rompe la macchina poco prima di Natale.

Se non accade alcun imprevisto, tanto di guadagnato.

Includi le spese future come se fossero una spesa reale e dedicaci un salvadanaio apposito.

Per cui, monitora le spese, fai pace con la matematica e impara a scrivere tutto quello che spendi.

Se vuoi imparare a farlo, inizia da questa pratica lettura

3. Non guadagni abbastanza

Questo è un difficile da digerire.

Se nonostante aver tagliato tutte le spese inutili, non riesco a sostenere il tuo stile di vita, allora è perché non guadagni abbastanza.

Aspetta un secondo. Non te la prendere.

"Abbastanza" da solo non vuol dire nulla.

2000€ al mese possono essere un ottimo spendio per un operaio, ma per un premio nobel possono non essere abbastanza.

Per cui il tuo stipendio deve essere proporzionato al tuo stile di vita ideale.

Una volta definito questo, puoi definire quanto devi guadagnare perché sia abbastanza.

Come?

C'è stato un periodo della mia vita in cui ho avuto tre posti di lavoro - tre posti di lavoro - per arrivare a fine mese.

Ho lavorato per pagare l'affitto, comprare cibo di qualità migliore, e pagare le me spese da studente.

Vuoi sapere come ho fatto?

Vuoi sapere qual è il trucco magico per essere ricchi ed evitare debiti?

Mi sono fatto il c u l o!

Non possedevo una macchina, non  indossavo abiti nuovi, e non  uscivo a bere e mangiare fuori nei fine settimana.

Ero al verde, dopo tutto.

E ho lavorato la maggior parte dei minuti di ogni giorno per portare a casa la pagnotta e uscire da quella situazione.

Quindi, per quanto mi riguarda una risposta univoca non c'è, un metodo facile e indolore non esiste, c’è da faticare.

O in alternativa, dai retta a wikihow.

4.Non saldi i tuoi debiti

Se non hai di un piano per saldare il tuo debito, allora  stai andando nella direzione della povertà.

Mutuo, rate della macchina, del letto o di qualsiasi elettrodomestico. Non hai idea di quanto aumenta l'interesse per ogni mese in più che prolunghi le rate.

Fai chiarezza nel casino e inizia a scrivere  tutti i tuoi debiti, dai più grandi ai più piccoli. Si vale anche l'abbonamento a quella rivista che ti piace tanto.

Ora ponti un obiettivo: in quanto tempo conti di estinguerli?

Scrivilo affianco ad ognuno.

Ora impegnati a estinguerli dai più piccoli.

Risparmierai perché oltre la spesa in sé non avrai quegli interessi.

Dai inizia subito!

5. Non risparmi per il futuro


Come ti ho accennato al punto 2 è molto molto importante risparmiare il 10 per cento delle entrate per il futuro.

Salvare anche un poco del tuo stipendio per un giorno in un salvadanaio di emergenza è un ottimo modo per iniziare.

Sono un grande fan del risparmio e ho sfruttato il mio fondo di emergenza quando i tempi si facevano difficili.

Avvia un piano di risparmio togliendo i soldi da depositare  da spese accessorie come gli abbonamenti e servizi tv.

Ad esempio, il downgrade per il pacchetto tv (da sky o mediaset premium al digitale) - o annullalo completamente - aggiunge molto denaro che potrebbe essere messo nel salvadanaio del risparmio.

L'idea è quella di essere coerenti e impostare depositi automatici in un conto specifico mettere da parte per le emergenze.

Ho scritto un articolo a questo proposito su 50 Modi per risparmiare 10 000€ all'anno.

Non è difficile  risparmiare - devi solo avere voglia di farlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *